EnglishFrenchGermanItalian
Come lavarsi i denti

Qual’é il modo corretto per lavarsi i denti?
Per lavarsi i denti in modo corretto occorrono minimo due minuti, mentre molti adulti lo fanno per un lasso di tempo piu breve. Per lavare correttamente i denti potete provare a cronometrarvi ed effettuate movimenti delicati, brevi, stando molto attenti alla linea delle gengive, a raggiungere i denti posteriori e le zone intorno alle otturazioni, alle capsule o altre ricostruzioni. Per una corretta pulizia:

Pulite la superficie esterna dei denti superiori, poi quella dei denti inferiori
Pulite la superficie interna dei denti superiori, poi quella dei denti inferiori
Pulite la superficie masticatoria
Per un alito piu fresco spazzolate anche la lingua

a- Posizionate lo spazzolino inclinandolo di 45 gradi contro il margine gengivale e spazzolate o ruotate allontanandovi dal margine stesso.

b- Spazzolate delicatamente l’esterno, l’interno e la superficie di ogni dente con movimenti avanti e indietro.

c- Spazzolate delicatamente la lingua per rimuovere i batteri e rinfrescare l’alito.

Che tipo di spazzolino dovrei usare?
Spazzolini con la testina piccola sono preferibili poiché possono raggiungere piu facilmente tutte le zone della bocca, inclusi i denti posteriori. Per molti lo spazzolino elettrico e una buona alternativa, puo pulire meglio i denti, soprattutto per coloro che hanno difficolta a lavarsi i denti in profondita o che hanno una limitata destrezza manuale.

Quanto e importante il dentrificio che uso?
E’ importante utilizzare un dentifricio adatto a voi. Oggi c’e un’ampia gamma di dentrifici studiati per aiutare a prevenire e combattere problemi specifici, incluso carie, disturbi gengivali, tartaro, denti macchiati o sensibili. Chiedi al tuo igienista o dentista quale e il dentifricio piu adatto a te.

Ogni quanto dovrei cambiare lo spazzolino?
Lo spazzolino dovrebbe essere sostituito quando inizia a rovinarsi o comunque ogni tre mesi. Inoltre e molto importante cambiare lo spazzolino una volta passati i sintomi del raffreddore, poiché le setole raccolgono i germi che possono portare ad una reinfezione.